Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

News ed eventi

Art. 25 (Modifiche all’art. 51 della l.r. 26/1993) del 10 agosto 2017

|
Scritto da Super User
Categoria:

ATTENZIONE

Con la presente si informano tutti i cacciatori e le GGVV che il giorno 10/08/2017 con la Legge Regionale 10 agosto 2017, n. 22, sono state apportate modifiche all'art. 51 della legge regionale del 16 agosto n 26 del 1993  (Norme per la protezione della fauna selvatica e per la tutela dell'equilibrio ambientale e disciplina dell'attività venatoria), come si legge qui di seguito.

art 25

Allegati:
Scarica questo file (L.R. 10 Agosto 2017 n, 22 - Art. 25.pdf)L.R. 10 Agosto 2017 n, 22 - Art. 25[L.R. integrale]31-08-2017

Rettiifica orario di inizio e fine attività venatoria anno 2017/2018

|
Scritto da Super User
Categoria:

RETTIFICA DEL DECRETO N. 7886 DEL 30.6.2017 “APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI TESSERINO PER LA STAGIONE VENATORIA 2017/2018, ART. 22, COMMA 2,n DELLA L.R. 16 AGOSTO 1993, N. 26”

ATTENZIONE SONO STATI RETTIFICATI GLI ORARI RIPORTATI CON IL TESSERINO VENATORIO STAGIONE 2017/2018, COME SEGUE:

orari venatori

 

Allegati:
Scarica questo file (Decreto n. 9879 del 8-8-2017 rettifica orari.pdf)Decreto n. 9879 del 8-8-2017 rettifica orari[Decreto integrale]21-08-2017
Scarica questo file (Rettifica degli orari stagione venatoria 2017-2018.pdf)Rettifica degli orari stagione venatoria 2017-2018[Orari corretti]21-08-2017

Calendario Venatorio regionale per la stagione venatoria 2017 / 2018 riguardanti la Città Metropolitana di Milano e la Provincia di Monza Brianza.

|
Scritto da Super User
Categoria:

In allegato il Calendario Venatorio regionale per la stagione venatoria 2017 / 2018 riguardanti la Città Metropolitana di Milano e la Provincia di Monza Brianza.

Polizza del cacciatore 2017 - Formula integrativa opzione capanno e richiami vivi.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Dal tesseramento 2017, si inserisce in polizza I'opzione "capanno e richiami vivi" abbinabile a tutte le tipologie di tessere.


L'opzione comprende le seguenti coperture assicurative:


1) Incendio del capanno (fabbricato costruito e adibito ad appostamento fisso)
La presente copertura rndennizza i danni materiali e diretti causati al Capanno ed al suo contenuto, di cui 1'assicurato risulti titolare, come da permesso rilasciato dalle Autorità preposte, conseguenti a tentato fuito, incendio ed atti vandalici.
Limite massimo di indennizzo per sinistro e per anno assicurativo: € 2.000,00
La liquidazione sarà effettuata previa detrazione di una franchigia fissa di € 52,00.
I1 risarcimento di quanto sopra è subordinato alla denuncia dell'evento all'Autorità competente.

2) Furto di richiami vivi
La presente copertura rimborsa I'assicurato per furto di richiami vivi legittimamente detenuti nell'abitazione dell'assicurato o nei locali adibiti a capanno e nelle relative strutture facenti parte dell'appostamento di cui I'assicurato risulti titolare, come da permesso rilasciato dalle Autorità
preposte.
Limite massimo di indennizzo complessivo per sinistro e per anno assicurativo € 300,00 con il limite di € 60,00 per richiamo.
Franchigia 10% del'indennizzo.


3) Morte di richiami vivi
La presente copertura rimborsa l'assicurato per la morte degli uccelli da richiamo, la cui legittima detenzione sia documentata, a seguito di attacco di rapaci, roditori ed altri animali predatori con un massimo risarcimento di € 60,00 per richiamo. Il massimale per tale garanzia è pari a € 300,00 per ciascun assicurato e per anno.

Allegati:
Scarica questo file (Polizza del cacciatore 2017 - Formula integrativa opzione capanno e richiami vivi..pdf)Polizza del cacciatore 2017[Formula integrativa opzione capanno e richiami vivi.]04-08-2017

Data esame abilitazione caccia al cinghiale in forma collettiva.

|
Scritto da Federcaccia nucleo di Magenta
Categoria:

ATTENZIONE AVVISO PER ALLIEVI CACCIA AL CINGHIALE.

Si AVVISANO tutti gli aspiranti cacciatori del corso per l'abilitazione alla caccia al

cinghiale in forma collettiva tenutosi presso il nostro nucleo di Magenta:

 

Che il giorno 18-07-2017 si terranno gli esami presso la sede UTR Città Metropolitana di Milano (presso Regione Lombardia) con sede in Via Fabio Filzi, 22, per cui tutti i candidati sono invitati in tale data a presentarsi per le ore 08:30 presso il sudetto UTR Città Metropolitana di Milano per sostenere gli esami in oggetto che avranno inizio alle ore 09:00, si prega la massima puntualità.

Si ricorda di portare un documento di identità e una penna.

 

A tal fine si avvisa che il ripasso si terrà il giorno 11/07/2017 alle ore

20:30 presso la sede del Nucleo Federcaccia di Magenta.

 

AVVISO ESAMI DI TIRO

Gli esami di tiro si terranno il giorno 23/07/2017 alle ore 09:00, Presso il poligono T.A.V. CIELI APERTI Loc. Cascina Bettosca, s.n.
24055 Cologno al Serio (BG).

Se utilizzate un navigatore satellitare inserite:
"Via Casale - Cologno al Serio"

Modifiche Legge di Semplificazione 2017 legge regionale 26/93 e s.m.i.

|
Scritto da Super User
Categoria:

La legge regionale n. 15 del 26 maggio 2017 (Legge di semplificazione 2017) ha modificato la Legge
Regionale 26/93 e s.m.i. “Norme per la protezione della fauna selvatica e per la tutela del l’equilibrio
ambientale e disciplina dell’attività venatoria” che si invia in allegato nel testo aggiornato.
Si segnalano di seguito alcune modifiche di particolare rilevanza:


Esercizio della caccia in forma esclusiva (articolo 35 comma 2.1 della L.r. 26/93 e s.m.i)


Fermi restando il numero massimo consentito di giornate di caccia fissato dall’articolo 40, comma 13, e
il disposto circa l’esclusività della forma di caccia di cui al comma 1 del presente articolo, il cacciatore
che ha optato per una delle forme di caccia di cui alle lettere a) e c) dello stesso comma 1, a partire
della terza domenica di ottobre di ogni stagione venatoria, può disporre gratuitamente, sulla base dei
criteri approvati dalla Giunta regionale, di un pacchetto di dieci giornate fruibili in tutti gli ambiti
territoriali o nella zona di minor tutela dei comprensori alpini della Regione per la caccia alla selvaggina
migratoria, anche con l’uso di richiami vivi, esclusivamente da appostamento temporaneo,
raggiungibile con il fucile riposto nella custodia. La fruizione delle dieci giornate, che non deve superare
il tetto massimo del cinque per cento del numero complessivo dei cacciatori iscritti in quell’ambito
territoriale o comprensorio alpino, sulla base del numero degli ammessi dell’anno precedente
comunicato a Regione Lombardia, deve essere preventivamente autorizzata, facendone richiesta
scritta all’ambito territoriale o al comprensorio alpino nel comparto di minor tutela entro il 31 marzo di
ogni anno. L’autorizzazione, disposta entro il 31 maggio di ogni anno, è titolo per l’esercizio venatorio.
Per la stagione venatoria 2017/2018 il termine per la richiesta è fissato alla terza domenica di
settembre.”


Addestramento e allenamento dei cani (art. 40 comma 12 della L.r. 26/93 e s.m.i.)


“La regione e la provincia di Sondrio per il relativo territorio disciplinano l’allenamento e
l’addestramento dei cani nei trenta giorni antecedenti l’apertura della caccia e non oltre il giorno 08
dicembre, per tre giornate settimanali, con l’eccezione del martedì e del venerdì e della zona di
maggior tutela della zona alpi. Durante la stagione venatoria l’allenamento e addestramento dei cani
sono consentiti previa annotazione della giornata sul tesserino venatorio. Tali attività sono sempre
vietate nelle aree interessate da produzioni agricole di cui all’art. 37, comma 8, anche se prive di
tabellazione.”


Divieti (articolo 43 comma 1 gg bis)


“divieto di addestrare o allenare cani nelle zone di cui alle lettere b) e c) dell’art. 43 comma 1”


Sanzioni amministrative statali e regionali – Ritiro Tesserino (articolo 51 comma 1 bis – 1 ter)


“Si applica la sanzione amministrativa da euro 103,00 a euro 619,00 per chi addestra o allena cani nelle
zone di cui all’articolo 43, comma 1, lettere b) e c).
In caso di recidiva, la sanzione di cui al comma 1 bis è raddoppiata ed è disposto dalla Regione o dalla
Provincia di Sondrio per il relativo territorio, il ritiro del tesserino per un anno”.

ATTENZIONE SONO STATE APPORTATE ULTERIORI MODIFICHE ED AGGIORNAMENTI CON LEGGE REGIONALE 10 AGOSTO 2017, n. 22

Vai alle ulteriori informazioni 1

Allegati:
Scarica questo file (L.R.-26.93-aggiornata-10.08.2017.pdf) Legge regionale 26/93 e s.m.i.[Aggiornata ad agosto 2017]31-08-2017
Scarica questo file (RL_RLAOOAE07_2017_1879.pdf.p7m.pdf) Modifiche Legge di Semplificazione 2017 legge regionale 26/93 e s.m.i.[Lettera in originale]11-06-2017