Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

|

MODALITA' DI PAGAMENTO TASSA REGIONALE Lombardia dal 01/01/2017

Scritto da Super User

A partire dal 1° gennaio 2017 il pagamento della tassa regionale di € 64,56 potrà essere effettutato esclusivamente tramite bonifico bancario con le seguenti coordinate :

Intestazione: Regione Lombardia


Cod. IBAN: IT21 C 030 6909 79010000 0300046

Si ricorda, inoltre che è obbligatorio indicare nella causale dei versamenti:

- codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento

- codice direzione generale di riferimento: M1;

- oggetto: tassa caccia.

ATTENZIONE E STATO RIPRISTINATA LA POSSIBILITA' DI PAGARE O CON BONIFICO O TRAMITE BOLLETTINO POSTALE:

>VAI ALLA PAGINA AGGIORNATA<

Allegati:
Scarica questo file (Come pagare la tassa sulle concessioni regionali.pdf)Istruzioni pagamento tassa regionale dal 01/01/2017[Regione Lombardia]28-02-2017
|

Aggiornamento pagamento tassa caccia in conto corrente postale

Scritto da Federcaccia nucleo di Magenta

Caro Collega,

la lettera che abbiamo inviato in Regione per un più conveniente pagamento della tassa regionale ha avuto un parziale accoglimento. Anche perché la nostra proposta è stata poi fatta propria con grande sensibilità dal Consiglio regionale della Federcaccia e quindi il parziale beneficio si estende a tutti i cacciatori della regione.

Il pagamento della tassa regionale  si potrà effettuare non solo con bonifico bancario ma è stata ripristinata la possibilità  del versamento in conto corrente postale come negli scorsi anni.

Le indicazioni con tutte le opzioni di pagamento, sono riportate sul nuovo portale di Regione Lombardia alla sezione: SERVIZI E INFORMAZIONI - CITTADINI - PORTALE TRIBUTI - tassa sulle concessioni - pagamento - come pagare la tassa sulle concessioni regionali.

E' chiaro che resta in sospeso, e sarà da noi reiterata presso le autorità regionali, la richiesta di un invio a casa del tesserino venatorio a tutti i cacciatori che avranno versato la quota e inoltre l'allungamento dei tempi di consegna che come oggi sai oggi scadono al 31 marzo.

Abbiti un caro e affettuoso saluto.

 

Rodolfo Grassi                                                                                                  Alessandro Nova

 

PER LA TASSA REGIONALE SULLA CACCIA

  • mediante bonifico bancario: IBAN IT21C0306909790100000300046. Per i bonifici effettuati da banca estera, indicare il codice bic/swift BCITIMM. Se il sistema della propria della propria banca richiede ulteriori tre caratteri per l'identificazione della filiale, aggiungere XXX)
  • mediante versamento sul c/c postale n. 25789207 intestato a Regione Lombardia

Per l'esercizio venatorio - € 64,56
Causale versamento:"Tassa caccia - M1” - nome, cognome e codice fiscale del cacciatore".

Per l'appostamento fisso - € 55,78 (€ 27,89 dal compimento del 65° anno di età e per portatori di handicap fisico, come previsto dall'art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 e s.m.i.)
Causale versamento: "Tassa appostamento fisso - M1 - nome, cognome e codice fiscale del titolare"

 

>Vai al Portale della Regione Lombardia<

 

Allegati:
Scarica questo file (Come pagare la tassa sulle concessioni regionali.pdf)Come pagare la tassa sulle concessioni regionali[Istruzioni per concessione caccia e pesca]28-02-2017
Scarica questo file (Tariffario l.r. n. 10 del 2003.pdf)IMPORTI DI TARIFFA DELLE TASSE SULLE CONCESSIONI REGIONALI [Legge regionale n. 10 del 2003 ]28-02-2017
|

Legge 11 agosto 2014 n. 116 (uso dei caricatori a 5 colpi per le carabine durante la caccia al cinghiale).

Scritto da Super User

Per la sola caccia al cinghiale, il serbatoio delle carabine semiautomatiche può contenere fino a cinque colpi più uno in canna. Per ogni altra forma di caccia, il limite per il serbatoio di tali armi è di due colpi. Mentre per i fucili a canna liscia il numero delle cartucce in serbatoio e di due e una in canna, sia per la caccia al cinghiale che per qualsiasi altra forma di caccia tranne in zona alpi che e di uno in canna e uno nel serbatoio.

In seguito al dibattito che ne è sorto, la legge 11 agosto 2014, n. 116 ha apportato alcune rilevanti modifiche al testo originario del decreto legge n. 91 del 24 giugno 2014, in sede di conversione.

Pertanto, il testo dell'art. 13, comma 2, della legge 11 febbraio 1992, n. 157, nella parte modificata, oggi in vigore, così recita:

“i caricatori dei fucili ad anima rigata a ripetizione semiautomatica non possono contenere più di due cartucce durante l'esercizio dell'attività venatoria e possono contenere fino a cinque cartucce limitatamente all'esercizio della caccia al cinghiale”.

In prima battuta, si evidenzia che la limitazione a due cartucce nel caricatore, inizialmente introdotta dal D.L. n. 91/2014, è stata mantenuta anche per i fucili a canna rigata a ripetizione semiautomatica, ma solo per la caccia alle specie diverse dal cinghiale.

Invece, durante l'esercizio della caccia al cinghiale, per le carabine (fucili a canna rigata) a ripetizione semiautomatica è stata prevista la possibilità di inserire cinque cartucce nel caricatore.

Ne consegue che le carabine a ripetizione semiautomatica possono contenere tre cartucce (una in canna e due nel caricatore) per la caccia alle specie diverse dal cinghiale; mentre possono contenere sei cartucce (una in canna e cinque nel caricatore) solo per la caccia alla specie cinghiale.

|

Calendario Venatorio regionale per la stagione venatoria 2017 / 2018 riguardanti la Città Metropolitana di Milano e la Provincia di Monza Brianza.

Scritto da Super User

In allegato il Calendario Venatorio regionale per la stagione venatoria 2017 / 2018 riguardanti la Città Metropolitana di Milano e la Provincia di Monza Brianza.

|

Modifica modalità compilazione tesserino venatorio regionale stagione 2016-2017

Scritto da Super User

Le indicazioni di compilazione del tesserino per quanto attiene il prelievo della migratoria sono le seguenti:  
Non appena abbattuto e raccolto un capo di selvaggina, apporre nella scheda n. 2 (prelievi migratoria), la sigla della specie dell’esemplare prelevato, nell’apposita casella relativa a giorno/mese/provincia/ATC/CA/AFV/AATV.

La modifica delle istruzioni, consultabile qui sotto, è stata approvata con decreto n. 7262 del 25/07/2016 ed è pubblicata sul BURL s.o. n. 30 del 27/07/2016.

 

Allegati:
Scarica questo file (Istruzioni compilazione Tesserino 2016-17.pdf)TESSERINO VENATORIO REGIONALE STAGIONE 2016/2017 [ ISTRUZIONI PER L\\\'ANNOTAZIONE DEL PRELIEVO DI AVIFAUNA MIGRATORIA ]05-12-2016