Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

Calendario venatorio riduttivo stagione 2019/2020.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Il decreto n. 12844 dell’11 settembre 2019 avente ad oggetto “DETERMINAZIONI IN ORDINE AL CALENDARIO VENATORIO REGIONALE PER LA STAGIONE VENATORIA 2019/2020. RIDUZIONE, AI SENSI DELL’ART. 1, COMMA 7,DELLA L.R. 17/2004, DEL PRELIEVO DELLE SPECIE: ALLODOLA, COMBATTENTE,MORETTA, MORIGLIONE, PAVONCELLA, PERNICE BIANCA, QUAGLIA.”.

Il Decreto sarà pubblicato sul BURL di domani 13 settembre 2019.

 Le limitazioni di specie e carniere sono riportate qui di seguito.

- Allodola (Alauda arvensis):

• prelievo venatorio consentito dal 2 ottobre 2019 al 30 dicembre 2019;
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore pari rispettivamente a 10 e 50 capi;
• gli abbattimenti fuori regione Lombardia, concorrono al carniere massimo stagionale di 50 capi consentito per cacciatore;


- Combattente (Philomachus pugnax):

• sospensione del prelievo venatorio;


- Moretta (Aythya fuligula):

• carniere stagionale massimo per cacciatore di 40 capi;


- Moriglione (Aythya ferina):

• prelievo venatorio dal 2 ottobre 2019 al 20 gennaio 2020;
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore, pari rispettivamente a 2 e 10 capi;


- Pavoncella (Vanellus vanellus):

• prelievo venatorio dal 2 ottobre 2019 al 20 gennaio 2020;
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore pari rispettivamente a 5 e 25 capi;


- Pernice Bianca (Lagopus muta helvetica):
 
• non saranno oggetto di prelievo le subpopolazioni in cui l’indice riproduttivo,
calcolato in base ai censimenti estivi, risulti inferiore a 1,25 giovani/adulto;
• il prelievo verrà fermato alla realizzazione dell’80% del piano;
• eventuali ulteriori limitazioni potranno essere disposte, entro il 20 settembre 2019, dal Dirigente competente della Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia, in base ai risultati dei censimenti estivi;

- Quaglia (Coturnix coturnix):
 
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore, pari rispettivamente a 10 e 50 capi;
Allegati:
Scarica questo file (decreto 12844 del 11 settembre_calendario venatorio riduttivo 2019-2020-2.pdf)Calendario venatorio riduttivo stagione 2019/2020.[DECRETO N. 12844 ORIGINALE.]12-09-2019

Disposizioni integrative al Calendario venatorio regionale 2019/2020 per il territorio incluso nei confini amministrativi della Provincia di Monza Brianza, ALLEGATO 3.B

|
Scritto da Super User
Categoria:

ALLEGATO 3.B
DISPOSIZIONI TNTEGRATTVE AL CALENDARIO VENATORTO REGIONALE 2O19/2O2O PER IL TERRITORIO INCLUSO NEI CONFINI AMMINISTRATIVI DELLA PROVINCIA DI MONZA BRIANZA ATC: BRIANTEO
Fatti salvi gli obblighi e i divieti previsti dalle norme vigenti, i periodi di caccia e i limiti di carniere per la fauna migratoria previsti dalla l.r. 17/2004 e gli eventuali ulteriori prowedimenti emanati dalla Regione, l'attività venatoria si svolge come di seguito riportato. Perquanto concerne le disposizioni inerentigli eventuali pianidi prelievo di specie stanziali, si rimanda agli specifici prowedimenti approvati con decreto del competente Dirigente dell'UTR. ln attuazione dell'art.51, c 6, della l.r. n.26/93 e successive modificazionie integrazioni, ilprelievo dicapidi fauna stanziale in violazíone della legislazione e della regolamentazione vigenti comporta, in aggiunta alle sanzioni amministrative pecuniarie previste dalla legge, il risarcimento economico del danno faunistico arrecato, nelle seguenti misure: 


a) € 100,00 per ogni fagiano e coniglio selvatico;
b) € 200,00 per ogni starna e pernice rossa;
c) € 500,00 per ogni lepre comune;
d) € 1.000,00 per ogni cinghiale;
e) € 3.000,00 per ogni capriolo.


Per 2019
2. ALLENAMENTO E ADDESTRAMENTO CANI L'attività di addestramento e allenamento dei cani, è consentita agli iscritti alI'ATC per la stagione venatoria 2019/2020, dal 17.08.2019 al 11.09.2019 nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica, da un'ora prima del sorgere del sole, sino al tramonto.

Vigono inoltre le seguenti norme specifiche:

  • possono essere impiegati, ad esclusione delle mute da seguita, un massimo di 3 cani per singola persona e un massimo di 6 cani per gruppo di persone; 
  • possono essere impiegati, per le mute da seguita, un massimo di 4 cani per singola persona e un massimo di 6 cani per gruppo di persone.

L'allenamento e l'addestramento dei cani di età non superiore a 15 mesi, è consentito nel periodo sopra indicato e in quello coincidente con la stagione venatoria.

Dal 09.12.2019 al 30.01.2020, la caccia alla volpe è consentita con l'uso di non più di sei cani da tana (bassotti e terrier), in apposite squadre, composte ognuna da un massimo di dieci cacciatori, muniti di fucile da caccia ad anima liscia caricato con munizione spezzata, nominativamente individuati dal Comitato di gestione, i quali sono tenuti a comunicare, via PEC e almeno 24 ore prima della data di svolgimento della battuta, al comando del Corpo di Polizia provinc.iale, i nominativi dei cacciatoricomponenti la squadra, gli orari, le date e le località degli interventi. Questi ultimi, sono consentiti esclusivamente nei giorni di mercoledì e sabato, dal sorgere del sole fino alle ore 13.00, a esclusione deigiorni destinati alla cattura o all'immissione di fauna selvatica. Durante l'attività venatoria è vietato usare e detenere sul luogo di caccia, cartucce con pallini di diametro superiore a 4,2 mm, nonché cartucce a palla.

Allegati:
Scarica questo file (Integrazine al Calendario Ven. Monza Brianza.pdf)Calendario Venatorio integrativo 2019/2020.[Monza Brianza]04-08-2019

Peste suina Africana.

|
Scritto da Super User
Categoria:

ATTENZIONE!

 

La Peste Suina Africana, malattia virale altamente contagiosa, è diffusa in Europa e attualmente rappresenta una minaccia per milioni di suini
domestici e di cinghiali. Tale malattia, non pericolosa per l’uomo, può essere trasmessa attraverso gli alimenti agli animali sani.
Assicuratevi di gettare gli avanzi degli alimenti in appositi contenitori per rifiuti chiusi!

LA CONTAMINAZIONE DI ALLEVAMENTI DI SUINI PUO' COMPORTARE DANNI INGENTI PER L'ECONOMIA DEL PAESE

peste suina

Allegati:
Scarica questo file (C_17_opuscoliPoster_382_allegato.pdf (1).pdf)Peste Suina Africana[Locandina]04-08-2019
Scarica questo file (C_17_opuscoliPoster_382_ulterioriallegati_ulterioreallegato_0_alleg.pdf.pdf)Peste Suina Africana[ATTENZIONE]04-08-2019
Scarica questo file (C_17_opuscoliPoster_382_ulterioriallegati_ulterioreallegato_1_alleg.pdf (1).pdf)Peste Suina Africana[Allarme]04-08-2019
Scarica questo file (Informativa-Ministero-della-Salute.pdf)Informativa sulla P.S.A.[Circolare ministero della salute]10-08-2019
Scarica questo file (LEAFLET_PESTE_SUINA_REV_04.pdf (003) (1).pdf)Peste Suina Africana[Informativa]04-08-2019
Scarica questo file (LETTERA ASSOCIAZIONI PESTE SUINA (1).pdf)Peste Suina Africana[Lettera]04-08-2019

Legge di revisione normativa e di semplicazione 2019 - Modifiche alla L.R. N. 26/93.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Buongiorno,

 il 28 maggio scorso il Consiglio Regionale ha approvato la “Legge di revisione normativa e di semplificazione 2019” n. 9, pubblicata sul BURL – Supplemento n. 23- in data odierna, il cui art. 22 contiene una serie di modifiche e integrazioni alla l.r. 26/93.

Le modifiche, che hanno riguardato gli articoli 6, 7, 9, 10, 25, 27, 28, 33 e 44 della legge, sono particolarmente rilevanti, rispetto ai compiti e agli adempimenti d’ufficio, soprattutto per quanto concerne

l’art. 25 “Esercizio venatorio da appostamento fisso e temporaneo”, l’art. 27 “Zona Alpi”, comma 11,

l’art. 28 “Gestione programmata della caccia”, l’art. 33 “Criteri e modalità d’iscrizione”, comma 14 e

l’art. 44 “Licenza di porto di fucile per uso di caccia e abilitazione all’esercizio venatorio”.

Si ritiene utile pertanto trasmettere l'allegata tabella comparativa (allegato: DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019) che evidenzia le modificazioni/integrazioni rispetto alla pre-vigente versione della l.r. 26/93, i cui articoli di maggiore importanza per gli UTR sono evidenziati in campo giallo. 

Allegati:
Scarica questo file (DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019.pdf)DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019[Tabella articoli modificati]01-08-2019
Scarica questo file (LEGGE N. 26 AGGIORNATA LUGLIO 2019.pdf)LEGGE N. 26 AGGIORNATA LUGLIO 2019[Legge originale]01-08-2019

Il decalogo del cacciatore.

|
Scritto da Super User
Categoria:

IL DECALOGO DEL CACCIATORE 

1 RISPETTO DELLE LEGGI

  1. Il cacciatore rispetta sempre le leggi e le regole e si adopera perché tutti si comportino come lui
  2. Al primo posto mette sempre il rispetto per tutte le specie animali
  3. Rispetta i divieti, le aree protette e i parchi
  4. Non spara a selvatici approfittando di condizioni meteorologiche o climatiche che lo pongono in condizioni di indebito vantaggio nei confronti degli animali
  5. Il cacciatore si applica per mantenere viva la tradizione della caccia, promuovendo una sana ed efficace
  6. educazione venatoria e il rispetto di quelle regole, anche non scritte, che la contraddistinguono

2 SICUREZZA 

  • Identifica sempre con certezza il bersaglio prima di sparare e lo fa solo se ragionevolmente certo di abbattere il selvatico senza procurargli inutili sofferenze
  • Il cacciatore non azzarda mai un tiro su un selvatico lontano o coperto dalla vegetazione
  • Rispetta la vita, non spara a un selvatico se non è certo di poterlo raccogliere
  • Non spara mai in direzione di ostacoli, strade, abitazioni e comunque mai se non è certo che il colpo vada verso una direzione di sicurezza

3 RISPETTO DELL’AMBIENTE

  • Non dimentica bossoli o altri rifiuti e quando abbandona il terreno di caccia lo lascia più pulito di quandovi è entrato
  • Il cacciatore tutela e vigila sull'ambiente naturale che lo ospita e non arreca disturbo alle attività degli agricoltori e degli allevatori
  • Il cacciatore rispetta il lavoro degli agricoltori italiani e li ringrazia per l'ospitalità
  • Non fuma dove potrebbe presentare il rischio di incendio e spegne sempre con cura mozziconi e fiammiferi.
  • Non accende fuochi, chiama il 1515 per segnalarli.

4 CORRETTO USO DELLE ARMI E NORME DI BUON COMPORTAMENTO

  • Aiuta sempre chiunque sia in difficoltà anche se questo significa interrompere la propria giornata di caccia
  • Maneggia i fucili e le armi da fuoco come se fossero sempre cariche
  • Prima di iniziare la caccia e ogni qualvolta ricarica l'arma controlla attentamente il fucile e pulisce l'interno delle canne
  • Quando è al coperto e quando attraversa una recinzione un fosso o una siepe, scarica l'arma e la mantiene aperta.
  • All'interno del veicolo mantiene l'arma in custodia
  • Ha cura del proprio cane, si preoccupa del suo benessere fisico e lo tratta come un amico
  • Non beve alcolici prima o durante la caccia.
  • È una persona responsabile
  • Non ricorre a sotterfugi o apparecchi elettronici proibiti per facilitare la cattura degli animali
  • Rispetta il carniere, non eccede oltre il consentito dalla legge
  • Non ostenta le sue prede in maniera eccessiva

Per contatti: Cabina di regia unitaria del mondo venatorio
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Scarica questo file (Decalogo del cacciatore-2.pdf)Il decalogo del cacciatore[Scarica il decalogo]04-08-2019

Novità Pago Pa - TASSA CONCESSIONE REGIONALE ABILITAZIONE CACCIA

|
Scritto da Super User
Categoria:

Comunichiamo che da quest'anno è obbligatorio pagare la tassa di concessine regionale abilitazione caccia di euro 64,56 tramite PagoPa, sistema di pagamento tracciato per versamenti dalla Pubblica Amministrazione.

Per il Pagamento entrare nella pagina: https://pagamentinlombardia.servizirl.it/pa/home.html

Tramite il sistema PagoPa sarà possibile provvedere al versamento direttamente on-line oppure generando e stampando l'avviso di pagamento (bollettino cartaceo) che si può pagare in banca oppure presso i tabaccai.

A tale proposito alleghiamo delle "Istruzioni integrative per la stampa dell'avviso di pagamento cartaceo" da noi predisposte.

Inoltriamo inoltre il manuale della Regione Lombardia.

Abbiamo atteso sino ad ora a dare comunicazioni, poiché stiamo ancora aspettando delucidazioni ed eventuali semplificazioni da parte di Regione Lombardia.

A disposizione per ulteriori chiarimenti porgiamo cordiali saluti.

La segreteria

Federacccia di Milano e Monza Brianza

Tel 02 33103060

Allegati:
Scarica questo file (Istruzioni integrative per la stampa dell'avvisio di pagamento cartaceo.pdf)Istruzioni itegrativi per l'avviso di pagamento cartaceo.[Tassa concessione venatoria Regione Lombardia]11-02-2020
Scarica questo file (Manuale pagamento Caccia (3).pdf)Manuale pagamento tassa caccia[Regione Lombardia]11-02-2020