Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

I Presidenti SI RIUNISCONO:

Il primo e il terzo martedì del mese i presidenti di sezione dalle ore 21:00 alle 22:30

I presidenti

Le GGVV si riuniscono:

Il secondo e quarto martedì del mese le guardie venatorie volontarie dalle ore 21:00 alle 22:30

Area guardie

NEWS ED EVENTI

Articoli in evidenza

Di seguito trovate in evidenza tutte le ultime notizie e leggi venatorie emanate dalla Regione dallo Stato e dalla Comunità Europea, e comunicazioni dell'ATC Pianura Milanese e della Federcaccia. 

Leggi le novità

F.I.D.C. nucleo di Magenta “Eligio Colombo”.

|
Categoria:

Logo nucleo1

Benvenuti sul portale della:

Federazione Italiana Della Caccia 

Nucleo di Magenta "Eligio Colombo" 

Sede: Via Cadorna n° 12 (Centro Sacra Famiglia) 

20013 - Magenta (MI)

Cod. Fisc. e P.ta IVA n° 93030690155

Allegati:
Scarica questo file (A_CACCIA_IN_SICUREZZ.pdf)A caccia in sicurezza[Opuscolo a cura della F.I.D.C.]05-12-2016
Scarica questo file (Obblighi e divieti caccia_def.pdf)Obblighi e divieti per l’esercizio dell’attività venatoria in Lombardia[A cura della regione Lombardia]05-12-2016
Scarica questo file (OPUSCOLO_SICUREZZA.pdf)Opuscolo sulla sicurezza[Opuscolo a cura F.I.D.C.]05-12-2016
Scarica questo file (vademecum_pratico.pdf)Attività venatoria e vigilanza[Vademecum Pratico]05-01-2018

Novità Pago Pa - TASSA CONCESSIONE REGIONALE ABILITAZIONE CACCIA

|
Scritto da Super User
Categoria:

Comunichiamo che da quest'anno è obbligatorio pagare la tassa di concessine regionale abilitazione caccia di euro 64,56 tramite PagoPa, sistema di pagamento tracciato per versamenti dalla Pubblica Amministrazione.

Per il Pagamento entrare nella pagina: https://pagamentinlombardia.servizirl.it/pa/home.html

Tramite il sistema PagoPa sarà possibile provvedere al versamento direttamente on-line oppure generando e stampando l'avviso di pagamento (bollettino cartaceo) che si può pagare in banca oppure presso i tabaccai.

A tale proposito alleghiamo delle "Istruzioni integrative per la stampa dell'avviso di pagamento cartaceo" da noi predisposte.

Inoltriamo inoltre il manuale della Regione Lombardia.

Abbiamo atteso sino ad ora a dare comunicazioni, poiché stiamo ancora aspettando delucidazioni ed eventuali semplificazioni da parte di Regione Lombardia.

A disposizione per ulteriori chiarimenti porgiamo cordiali saluti.

La segreteria

Federacccia di Milano e Monza Brianza

Tel 02 33103060

Allegati:
Scarica questo file (Istruzioni integrative per la stampa dell'avvisio di pagamento cartaceo.pdf)Istruzioni itegrativi per l'avviso di pagamento cartaceo.[Tassa concessione venatoria Regione Lombardia]11-02-2020
Scarica questo file (Manuale pagamento Caccia (3).pdf)Manuale pagamento tassa caccia[Regione Lombardia]11-02-2020

Trasferimento dell'ufficio preposto al ritiro dei tesserini venatori.

|
Scritto da Super User
Categoria:

ATTENZIONE:  

A TUTTI I CACCIATORI

NUOVO INDIRIZZO UFFICIO PER TESSERINO VENATORIO

si comunica che l’ufficio Caccia preposto al ritiro dei tesserini venatori 2019/2020 si è trasferito in VIA RESTELLI N. 2 – 20124 MILANO – PALAZZO LOMBARDIA (seguire le indicazioni Protocollo Generale).

Se i tesserini vengono spediti per posta bisogna inviarli al seguente indirizzo:

REGIONE LOMBARDIA

D.G. Agricoltura, alimentazione e Sistemi Verdi

U.O. Servizio Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca, città metropolitana di Milano

Piazza Città di Lombardia n. 1

20124 MILANO

Modifiche all’articolo 2 della l.r. 29/2016

|
Scritto da Super User
Categoria:

1. All’articolo 2 della legge regionale 23 novembre 2016, n. 29

h) al comma 8 dell’articolo 30 dopo le parole «Gli enti o organismi proponenti non possono nominare in seno al comitato di gestione il medesimo membro per più di due volte consecutive» sono inserite le seguenti: «, fatta eccezione per gli ATC o CAC con un numero di soci inferiore ai mille.»;
i) dopo il comma 2 dell’articolo 31 è inserito il seguente: «2 bis. I comitati di gestione possono richiedere al socio cacciatore la partecipazione alle attività gestionali degli ambiti territoriali o comprensori alpini di caccia, secondo le modalità che riterranno opportuno applicare.»;
j) dopo il comma 8 dell’articolo 33 è inserito il seguente: «8 bis. Il dirigente competente, qualora il commissario o il presidente dell’ATC o CAC ne motivino la necessità, può disporre la proroga dei termini di cui al presente articolo.»;
k) alla fine del comma 2.1 dell’articolo 35 è aggiunto il seguente periodo: «L’autorizzazione dei cacciatori ammessi è disposta dall’ATC entro il 31 maggio di ogni anno, sulla base di graduatorie che devono tenere conto dell’ordine di arrivo delle richieste.»;
l) al comma 3 dell’articolo 35 la parola «richiesta» è sostituita dalla seguente: «comunicazione»;
m) al secondo periodo del comma 3 dell’articolo 41 la parola «stesse» è soppressa e la parola «autorizzati» è sostituita dalla seguente: «abilitati»;
n) al comma 5 dell’articolo 41 la parola «stesse» è soppressa, la parola «da» è sostituita dalla seguente: «di» e le parole «autorizzati dagli stessi enti» sono sostituite dalle seguenti: «abilitati dalla Regione o dalla Provincia di Sondrio»;
o) dopo il comma 5 dell’articolo 41 è inserito il seguente:
5 bis. In relazione alle disposizioni di cui ai commi 3 e 5 sono fatte salve le autorizzazioni rilasciate agli operatori dalle province alla data di entrata in vigore della legge regionale 25 marzo 2016, n. 7 (Modifiche alla legge regionale 5 dicembre 2008, n. 31 «Testo unico delle leggi regionali
in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale» e alla legge regionale 16 agosto 1993, n. 26 «Norme per la protezione della fauna selvatica e per la tutela dell’equilibrio ambientale e disciplina dell’attività venatoria» conseguenti alle disposizioni della legge regionale 8 luglio
2015, n. 19 e della legge regionale 12 ottobre 2015, n. 32 e contestuali modifiche agli articoli 2 e 5 della l.r. 19/2015 e all’articolo 3 della l.r. 32/2015).»;
p) al comma 2 dell’articolo 42 le parole «nei territori e negli istituti di cui all’articolo 14, comma 3,» sono sostituite dalle seguenti: «negli istituti di cui all’articolo 14, commi 1 e 3,»;
q) dopo la lettera gg bis) del comma 1 dell’articolo 43 è aggiunta la seguente: «gg ter) abbattere fauna stanziale in caso di pagamento del contributo base per la caccia alla sola selvaggina migratoria in forma vagante.»;
r) dopo il comma 13 dell’articolo 48 è aggiunto il seguente: «14. A seguito di ogni controllo i soggetti deputati alla vigilanza venatoria devono effettuare l’annotazione relativa all’avvenuto controllo sul tesserino venatorio regionale del cacciatore controllato.»;
s) al comma 4 dell’articolo 51 dopo le parole «appostamento fisso» sono aggiunte le seguenti: «e per chi ha optato per la caccia alla sola selvaggina migratoria in forma vagante.».
Allegati:
Scarica questo file (L.R. N. 26 DICEMBRE 2019.pdf)Legge Regionale n. 26 - 1993 [agg. 26 Dicembre 2019]31-01-2020

Nuovo IBAN UTR Città Metropolitana per le sanzioni amministrative.

|
Scritto da Super User
Categoria:

AVVISO IMPORTANTE PER LE GUARDIE VENATORIE

L'UTR della città metropolitana di Milano in data 910912019 ci è stato comunicato un nuovo IBAN che dovrà essere indicato ai sanzionati al momento della contestazione delle violazioni in materia di caccia.

IBAN : IT94 K030 6909 79010000 0300 084

Come indicato in una precedente comunicazione il bonifico dovrà essere intestato a Regione Lombardia indicando obblisatoriamente nella causale i sesuenti dati:

Per i verbali della Città metropolitana di Milano .

  • Codice fiscale (del trasgressore) .
  • Ml (Codice direzione generale di riferimento) .
  • Numero verbale -
  • Tipo di infrazione con legge di riferimento -
  • Milano

Il decalogo del cacciatore.

|
Scritto da Super User
Categoria:

IL DECALOGO DEL CACCIATORE 

1 RISPETTO DELLE LEGGI

  1. Il cacciatore rispetta sempre le leggi e le regole e si adopera perché tutti si comportino come lui
  2. Al primo posto mette sempre il rispetto per tutte le specie animali
  3. Rispetta i divieti, le aree protette e i parchi
  4. Non spara a selvatici approfittando di condizioni meteorologiche o climatiche che lo pongono in condizioni di indebito vantaggio nei confronti degli animali
  5. Il cacciatore si applica per mantenere viva la tradizione della caccia, promuovendo una sana ed efficace
  6. educazione venatoria e il rispetto di quelle regole, anche non scritte, che la contraddistinguono

2 SICUREZZA 

  • Identifica sempre con certezza il bersaglio prima di sparare e lo fa solo se ragionevolmente certo di abbattere il selvatico senza procurargli inutili sofferenze
  • Il cacciatore non azzarda mai un tiro su un selvatico lontano o coperto dalla vegetazione
  • Rispetta la vita, non spara a un selvatico se non è certo di poterlo raccogliere
  • Non spara mai in direzione di ostacoli, strade, abitazioni e comunque mai se non è certo che il colpo vada verso una direzione di sicurezza

3 RISPETTO DELL’AMBIENTE

  • Non dimentica bossoli o altri rifiuti e quando abbandona il terreno di caccia lo lascia più pulito di quandovi è entrato
  • Il cacciatore tutela e vigila sull'ambiente naturale che lo ospita e non arreca disturbo alle attività degli agricoltori e degli allevatori
  • Il cacciatore rispetta il lavoro degli agricoltori italiani e li ringrazia per l'ospitalità
  • Non fuma dove potrebbe presentare il rischio di incendio e spegne sempre con cura mozziconi e fiammiferi.
  • Non accende fuochi, chiama il 1515 per segnalarli.

4 CORRETTO USO DELLE ARMI E NORME DI BUON COMPORTAMENTO

  • Aiuta sempre chiunque sia in difficoltà anche se questo significa interrompere la propria giornata di caccia
  • Maneggia i fucili e le armi da fuoco come se fossero sempre cariche
  • Prima di iniziare la caccia e ogni qualvolta ricarica l'arma controlla attentamente il fucile e pulisce l'interno delle canne
  • Quando è al coperto e quando attraversa una recinzione un fosso o una siepe, scarica l'arma e la mantiene aperta.
  • All'interno del veicolo mantiene l'arma in custodia
  • Ha cura del proprio cane, si preoccupa del suo benessere fisico e lo tratta come un amico
  • Non beve alcolici prima o durante la caccia.
  • È una persona responsabile
  • Non ricorre a sotterfugi o apparecchi elettronici proibiti per facilitare la cattura degli animali
  • Rispetta il carniere, non eccede oltre il consentito dalla legge
  • Non ostenta le sue prede in maniera eccessiva

Per contatti: Cabina di regia unitaria del mondo venatorio
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Scarica questo file (Decalogo del cacciatore-2.pdf)Il decalogo del cacciatore[Scarica il decalogo]04-08-2019

Legge di revisione normativa e di semplicazione 2019 - Modifiche alla L.R. N. 26/93.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Buongiorno,

 il 28 maggio scorso il Consiglio Regionale ha approvato la “Legge di revisione normativa e di semplificazione 2019” n. 9, pubblicata sul BURL – Supplemento n. 23- in data odierna, il cui art. 22 contiene una serie di modifiche e integrazioni alla l.r. 26/93.

Le modifiche, che hanno riguardato gli articoli 6, 7, 9, 10, 25, 27, 28, 33 e 44 della legge, sono particolarmente rilevanti, rispetto ai compiti e agli adempimenti d’ufficio, soprattutto per quanto concerne

l’art. 25 “Esercizio venatorio da appostamento fisso e temporaneo”, l’art. 27 “Zona Alpi”, comma 11,

l’art. 28 “Gestione programmata della caccia”, l’art. 33 “Criteri e modalità d’iscrizione”, comma 14 e

l’art. 44 “Licenza di porto di fucile per uso di caccia e abilitazione all’esercizio venatorio”.

Si ritiene utile pertanto trasmettere l'allegata tabella comparativa (allegato: DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019) che evidenzia le modificazioni/integrazioni rispetto alla pre-vigente versione della l.r. 26/93, i cui articoli di maggiore importanza per gli UTR sono evidenziati in campo giallo. 

Allegati:
Scarica questo file (DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019.pdf)DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019[Tabella articoli modificati]01-08-2019
Scarica questo file (LEGGE N. 26 AGGIORNATA LUGLIO 2019.pdf)LEGGE N. 26 AGGIORNATA LUGLIO 2019[Legge originale]01-08-2019

DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2018 n. 104, RELATIVO ALLA ATTUAZIONE DELLA COSIDETTA "DIRETTIVA ARMI" CIRCOLARE INTERPRETATIVA DEL MINISTERO DEGLI INTERNI.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Comunichiamo che è stata resa pubblica la circolare interpretativa del Ministero degli Interni in merito al Decreto di recepimento della “Direttiva Armi”- DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2018 n. 104, (V. ALLEGATI)

Qui di seguito riportiamo un sunto della normativa indicando le principali modifiche che riguardano il mondo venatorio: riduzione da 6 a 5 anni della durata di validità delle licenze di porto d’armi e uso sportivo. Per le licenze rilasciate fino al 14 settembre 2018 continua a valere la vecchia durata, fino al prossimo rinnovo. Rimane invece il limite di tre mesi per il certificato medico di idoneità per il rinnovo della licenza di porto di fucile per uso di caccia.

La necessaria certificazione dei requisiti psicofisici potrà essere rilasciata anche da singoli medici della Polizia di Stato, dei Vigili del fuoco o da medici militari in servizio permanente e in attività di servizio (per il semplice nulla osta alla detenzione anche pensionati) fuori dalle strutture di appartenenza.

È stata aumentata la capacità dei caricatori, che è stato uniformato al resto d’Europa portandoli da 5 a 10 colpi per le armi lunghe (20 per le armi corte). Scatta ora l’obbligo di denuncia se in possesso di caricatori con una capacità superiore. Attenzione: non ne è però consentito automaticamente l’uso a caccia.

Per quanto riguarda il numero delle armi da caccia detenibili, questo è rimasto invariato. Anche se il loro uso non è contemplato a caccia, ricordiamo che è stato raddoppiato (ora sono 12) il numero di armi sportive detenibili.

Non è stato introdotto il paventato obbligo di avvisare i propri conviventi maggiorenni di possedere o aver acquistato una nuova arma o addirittura richiesto la relativa licenza. Ricordiamo però che l'adempimento è già previsto dal 2010, ma non è mai divenuto operativo per la mancata emanazione del regolamento recante le modalità tecniche attuative.

Infine, per l’annosa questione dei motivi ostativi al rilascio del porto d’armi ex articolo 43 del Tulps. legata al riconoscimento o meno della intervenuta riabilitazione con la modifica introdotta si raggiunge un importante chiarimento, ovvero che se è intervenuta la riabilitazione, la domanda di rilascio o rinnovo del porto d’armi non può più essere automaticamente rigettata ma deve essere valutata la situazione personale del richiedente e la sua condotta nel periodo successivo alla riabilitazione stessa.

Allegati:
Scarica questo file (circolare interpretativa Mininterno.pdf)Circolare interpretativa Ministero[Circolare originale]20-09-2018
Scarica questo file (Gazzetta Ufficiale 8 settembre 2018.pdf)Gazzetta Ufficiale 8 settembre 2018[Pubblicazione nuova legge armi]20-09-2018

Corso per l’abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione agli ungulati Marzo 2020.

|
Scritto da Federcaccia nucleo di Magenta
Categoria:

int nucleo e alpevet

La sezione Federcaccia nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

in collaborazione

 con lo Studio AlpVet

 

organizza 

 

timthumb

 

loc selCorso per l’abilitazione ai censimenti e alla caccia di selezione a tutti gli  ungulati cacciabile.
                           

Il corso è conforme ai requisiti ISPRA.

Il corso avrà inizio il 17 marzo 2020 , le lezioni teoriche si svolgeranno presso la sede di FIDC nucleo di Magenta (Presso Oratorio Sacra Famiglia) in via Cadorna nr 12 a Magenta.

E’ prevista anche un’uscita sul campo in cui si eseguiranno le prove pratiche di avvistamento ungulati, recupero col cane da traccia e gestione ed eviscerazione della carcassa.

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 10 marzo 2020 utilizzando il modulo per l'iscrizione online cliccando sul pulsante in fondo pagina, o recandosi presso la sede della F.I.D.C. del nucleo di Magenta, tutti i martedì sera dalle ore 20:30 alle 23:00, per chi fosse impossibilitato può contattare i numeri sotto riportati e presentarsi la sera dell'inizio del corso per regolarizzare la domanda e partecipare al corso. 

Il corso comprende 15 Lezioni serali che si svolgeranno nella nostra sede di Magenta (MI) tutti i martedì e Giovedì, più un fine settimana (Sabato e Domenica) uscita in val Ossola per avvistamento ungulati.le lezioni serali iniziano a ore 20,30 fino alle 23,00, si possono perdere solo tre giorni; ma il fine settimana e obbligatorio.
L'attestato rilasciato dopo aver superato le tre prove di esame che sono scritto, orale e prova di tiro é riconosciuto in tutta Italia perchè il programma del corso è approvato ISPRA.
 
La quota di partecipazione al corso è da versare la sera dell'inizio del corso.
La marca da bollo di euro 16.00 per la domanda di presentazione all'esame e il costo del poligono per il certificato dei tiri e a carico del partecipante al corso.

 Per informazioni contattare la Segreteria Fidc di Magenta nelle figure di:


Garavaglia Dario – Cell. 331 3406532

Pardo Paolo – Cell. 348 7815434

Allegretti Vincenzo - Cell. 339 2492398

 

N.B.  Il corso si terrà tutti i martedì e i giovedì.

 

LE ISCRIZIONI SONO APERTE.

Allegati:
Scarica questo file (Locandina Corso Selezione_2020.jpg)Scarica la locandina corso selezione marzo 2020[Corso caccia ungulati marzo 2019]05-02-2020

Corso abilitazione alla caccia al cinghiale in forma collettiva edizione marzo 2020

|
Scritto da Federcaccia nucleo di Magenta
Categoria:

intestazione t

ORGANIZZA IN COLLABORAZIONE CON 

logo alpevet

Il corso di abilitazione per aspiranti cacciatori di cinghiale in forma collettiva edizione marzo 2020.

cinghiale

Loc cingL’ abilitazione è valida per caccia collettiva, battuta, braccata, girata.

(Il corso è autorizzato dalla regione rispettando il protocollo ISPRA ed al Decreto 2092 di Regione Lombardia. Il corso è tenuto da docenti altamente qualificati.)

Corso conforme ai requisiti  

In allegato trovate il programma e l'autorizzazione della regione per il corso in oggetto.


Il corso si terrà presso la sede della Federcaccia nucleo di Magenta “Eligio Colombo”
Dal 17 marzo ( tutti i Martedì e Giovedì sera dalle 20:30 alle 23:00)
Il termine dell’iscrizioni è fissato per il 10 marzo 2020 o comunque fino al raggiungimento del numero massimo previsto e con un minimo di 15 partecipanti.

Lezioni con docenti esperti e tutte le pratiche burocratiche ad essi connesso.

N.B. programma e moduli reperibili sul presente sito del nucleo: www.federcaccianucleomagenta.it

 

ATTENZIONE: La quota di iscrizione comprende solo il corso, la marca da bollo di euro 16,00 e il costo dei tiri al poligono sono a carico del partecipante al corso.

 

 

ATTENZIONE IL CORSO AVRA' INIZIO IL 17 Marzo 2020 ALLE ORE 20:30

 

  Informazioni e iscrizioni presso:

La sede della Federcaccia nucleo di Magenta “Eligio Colombo” :

Via Cadorna n°12 (Centro Sacra Famiglia) 20013 - Magenta (MI), tutti i martedì sera dalle 20:30 alle 23:00 oppure si può contattare i seguenti contatti:

LE ISCRIZIONI SONO APERTE:

iscrizione corso attivo 0

Per informazioni   e  Organizzazione

Sig. Garavaglia Dario – 331/3406532 **  Sig. Pardo Paolo – 348/7815434

Sig. Allegretti Vincenzo - 339/2492398

Sul presente sito verranno in seguito pubblicate ulteriori aggiornamenti, programma e calendario delle lezioni.

Allegati:
Scarica questo file (Locandina Corso Cinghiali Magenta 2020.jpg)Scarica la locandina[Corso abilitazione caccia al cinghiale edizione marzo 2020]05-02-2020

Corso abilitazione venatoria con inizio il 25 febbraio 2020.

|
Scritto da Federcaccia nucleo di Magenta
Categoria:

Logo nucleo intestazione trasp

Organizza il corso per sostenere l’esame Regionale per il certificato all’abilitazione venatoria

Il corso si terra presso la sede del nucleo f.i.d.c. di Magenta (mi)

“ELIGIO COLOMBO”

sita: a Magenta in via cadorna n°12

Gli esami si terrano presso gli uffici preposti della regione lombardia

AB VEN

Il corso avrà inizio il 25 febbraio 2020

dalle ore 20:30 alle ore 22:30

tutti gli interessati possono fare l'iscrizione online

con il modulo raggiungibe attraverso il link in fondo

alla pagina o telefonando i numeri

sul presente avviso.

P.S il calendario delle lezioni e scaricabile negli allegati in fondo al presente avviso.

le iscrizioni ReSTERANNO APERTE FINO AL GIORNO DI INIZIO DEL CORSO

il corso partirà il 25 FEBBRAIO 2020 e si terrà  il martedì E VENERDì sera

  proseguirà fino al giorno dell’esame.

Il corso comprende il materiale didattico e l’assistenza pre e post esame per quando riguarda le pratiche burocratiche ad esso connesse.

la domanda di iscrizione, il programma del corso e tutte le informazioni sono reperibili in fondo alla presente pagina del sito web della F.I.D.C. nucleo di Magenta

“ELIGIO COLOMBO”

www.federcaccianucleomagenta.it

o si possono contattare i seguenti recapiti:

Per informazioni   e  Organizzazione

Sig. Garavaglia Dario – 331/3406532 **  Sig. Pardo Paolo – 348/7815434

Sig. Allegretti Vincenzo - 339/2492398

 

APERTE LE ISCRIZIONI PER IL CORSO 2019

ISCRIVITI AL CORSO CON IL MODULO ONLINE

>CLICCA QUI<

Allegati:
Scarica questo file (Lettera esame aspirante cacciatore nucleo.pdf)Lettera per aspiranti cacciatori[Informazioni]05-02-2018
Scarica questo file (lINEE GUIDA E PROGRAMMA ESAME ABBILITAZIONE VENATORIO nucleo.pdf)Linee guida per corso[Informazioni]05-02-2018
Scarica questo file (ORGANIZZA IL CORSO PER ASPIRANTE CACCIATORE 20.pdf)Scarica locandina[locandina del corso aspirante cacciatore febbraio 2020.]22-01-2020
Scarica questo file (Programmi+d'esame+abilitazione+esercizio+venatorio+e+colloquio+zona+Alpi.pdf)Programma abilitazione venatoria Regione Lombardia[aggiornato al 2017]05-02-2018
Scarica questo file (Quiz+e+loro+soluzioni+per+la+prova+scritta.pdf)Quiz venatori[aggiornato al 2018]05-02-2018