Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

I Presidenti SI RIUNISCONO:

Il primo e il terzo martedì del mese i presidenti di sezione dalle ore 21:00 alle 22:30

I presidenti

Le GGVV si riuniscono:

Il secondo e quarto martedì del mese le guardie venatorie volontarie dalle ore 21:00 alle 22:30

Area guardie

NEWS ED EVENTI

Articoli in evidenza

Di seguito trovate in evidenza tutte le ultime notizie e leggi venatorie emanate dalla Regione dallo Stato e dalla Comunità Europea, e comunicazioni dell'ATC Pianura Milanese e della Federcaccia. 

Leggi le novità

F.I.D.C. nucleo di Magenta “Eligio Colombo”.

|
Categoria:

Logo nucleo1

Benvenuti sul portale della:

Federazione Italiana Della Caccia 

Nucleo di Magenta "Eligio Colombo" 

Sede: Via Cadorna n° 12 (Centro Sacra Famiglia) 

20013 - Magenta (MI)

Cod. Fisc. e P.ta IVA n° 93030690155

Allegati:
Scarica questo file (A_CACCIA_IN_SICUREZZ.pdf)A caccia in sicurezza[Opuscolo a cura della F.I.D.C.]05-12-2016
Scarica questo file (Obblighi e divieti caccia_def.pdf)Obblighi e divieti per l’esercizio dell’attività venatoria in Lombardia[A cura della regione Lombardia]05-12-2016
Scarica questo file (OPUSCOLO_SICUREZZA.pdf)Opuscolo sulla sicurezza[Opuscolo a cura F.I.D.C.]05-12-2016
Scarica questo file (vademecum_pratico.pdf)Attività venatoria e vigilanza[Vademecum Pratico]05-01-2018

CALENDARIO VENATORIO REGIONALE 2019-2020: GIORNATE INTEGRATIVE SETTIMANALI DI CACCIA DA APPOSTAMENTO FISSO.

|
Scritto da Super User
Categoria:

CALENDARIO VENATORIO REGIONALE 2019-2020: GIORNATE INTEGRATIVE SETTIMANALI DI CACCIA DA APPOSTAMENTO FISSO PER IL PERIODO COMPRESO TRA IL 2 OTTOBRE E IL 30 NOVEMBRE 2019 NEI TERRITORI DEGLI UTR DI BERGAMO,
BRESCIA, BRIANZA, INSUBRIA, PAVIA E VAL PADANA-MANTOVA.

1. di prevedere, limitatamente alla forma di caccia da appostamento fisso all’avifauna migratoria nel periodo compreso tra il 2 ottobre e il 30 novembre 2019, in aggiunta alle tre giornate settimanali di caccia attualmente consentite, le seguenti giornate integrative, per le specie e i territori di competenza di seguito riportati:
UTR Bergamo: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, merlo, germano reale, alzavola, canapiglia, fischione, marzaiola, mestolone, folaga e gallinella d’acqua;
UTR Brescia: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, merlo, germano reale, alzavola, canapiglia, fischione, marzaiola, mestolone, folaga e gallinella d’acqua;
• UTR Brianza
- Monza Brianza: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena e merlo;
- Lecco: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, merlo, germano reale, alzavola, canapiglia, fischione, marzaiola, mestolone, folaga e gallinella d’acqua;
• UTR Insubria
- Como: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena e merlo;
- Varese: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, merlo, germano reale, alzavola, canapiglia, fischione, marzaiola, mestolone, folaga e gallinella d'acqua;
• UTR Pavia: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, merlo, germano reale, alzavola, canapiglia, fischione, marzaiola, mestolone, folaga e gallinella d’acqua;
• UTR Val Padana-Mantova: due giornate settimanali integrative per la caccia a tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, merlo, germano reale, alzavola, canapiglia, fischione, marzaiola, mestolone, folaga e gallinella d’acqua;
 
2. di escludere dalle giornate integrative settimanali di caccia da appostamento fisso oggetto del presente atto, le specie allodola, codone, moretta, moriglione e pavoncella;
3. di stabilire che il presente atto è immediatamente applicabile;
4. di pubblicare il presente decreto sul B.U.R.L. e sul sito web di Regione Lombardia.
Allegati:
Scarica questo file (Decreto 13571_26 sett giornate integrative.pdf)Decreto 13571_26 sett giornate integrative[Decreto in versione integrale.]30-09-2019

ELENCO DELLA SELVAGGINA CACCIABILE E LORO PERIODO DI CACCIA IN REGIONE LOMBARDIA 2019/2020.

|
Scritto da Super User
Categoria:

CAPI PRELEVABILI E PERIODI DI CACCIA RIF. NORMATIVI: L.R. N. 26/1993, L.R. N. 17/2004, D.R. N.10796 del 8/9/2017 VALIDO PER LA STAGIONE VENATORIA 2017/2018 – AGG. 19/09/2019.

cal 2019

Calendario venatorio riduttivo stagione 2019/2020.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Il decreto n. 12844 dell’11 settembre 2019 avente ad oggetto “DETERMINAZIONI IN ORDINE AL CALENDARIO VENATORIO REGIONALE PER LA STAGIONE VENATORIA 2019/2020. RIDUZIONE, AI SENSI DELL’ART. 1, COMMA 7,DELLA L.R. 17/2004, DEL PRELIEVO DELLE SPECIE: ALLODOLA, COMBATTENTE,MORETTA, MORIGLIONE, PAVONCELLA, PERNICE BIANCA, QUAGLIA.”.

Il Decreto sarà pubblicato sul BURL di domani 13 settembre 2019.

 Le limitazioni di specie e carniere sono riportate qui di seguito.

- Allodola (Alauda arvensis):

• prelievo venatorio consentito dal 2 ottobre 2019 al 30 dicembre 2019;
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore pari rispettivamente a 10 e 50 capi;
• gli abbattimenti fuori regione Lombardia, concorrono al carniere massimo stagionale di 50 capi consentito per cacciatore;


- Combattente (Philomachus pugnax):

• sospensione del prelievo venatorio;


- Moretta (Aythya fuligula):

• carniere stagionale massimo per cacciatore di 40 capi;


- Moriglione (Aythya ferina):

• prelievo venatorio dal 2 ottobre 2019 al 20 gennaio 2020;
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore, pari rispettivamente a 2 e 10 capi;


- Pavoncella (Vanellus vanellus):

• prelievo venatorio dal 2 ottobre 2019 al 20 gennaio 2020;
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore pari rispettivamente a 5 e 25 capi;


- Pernice Bianca (Lagopus muta helvetica):
 
• non saranno oggetto di prelievo le subpopolazioni in cui l’indice riproduttivo,
calcolato in base ai censimenti estivi, risulti inferiore a 1,25 giovani/adulto;
• il prelievo verrà fermato alla realizzazione dell’80% del piano;
• eventuali ulteriori limitazioni potranno essere disposte, entro il 20 settembre 2019, dal Dirigente competente della Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia, in base ai risultati dei censimenti estivi;

- Quaglia (Coturnix coturnix):
 
• carniere massimo giornaliero e stagionale per cacciatore, pari rispettivamente a 10 e 50 capi;
Allegati:
Scarica questo file (decreto 12844 del 11 settembre_calendario venatorio riduttivo 2019-2020-2.pdf)Calendario venatorio riduttivo stagione 2019/2020.[DECRETO N. 12844 ORIGINALE.]12-09-2019

Nuovo IBAN UTR Città Metropolitana per le sanzioni amministrative.

|
Scritto da Super User
Categoria:

AVVISO IMPORTANTE PER LE GUARDIE VENATORIE

L'UTR della città metropolitana di Milano in data 910912019 ci è stato comunicato un nuovo IBAN che dovrà essere indicato ai sanzionati al momento della contestazione delle violazioni in materia di caccia.

IBAN : IT94 K030 6909 79010000 0300 084

Come indicato in una precedente comunicazione il bonifico dovrà essere intestato a Regione Lombardia indicando obblisatoriamente nella causale i sesuenti dati:

Per i verbali della Città metropolitana di Milano .

  • Codice fiscale (del trasgressore) .
  • Ml (Codice direzione generale di riferimento) .
  • Numero verbale -
  • Tipo di infrazione con legge di riferimento -
  • Milano

Il decalogo del cacciatore.

|
Scritto da Super User
Categoria:

IL DECALOGO DEL CACCIATORE 

1 RISPETTO DELLE LEGGI

  1. Il cacciatore rispetta sempre le leggi e le regole e si adopera perché tutti si comportino come lui
  2. Al primo posto mette sempre il rispetto per tutte le specie animali
  3. Rispetta i divieti, le aree protette e i parchi
  4. Non spara a selvatici approfittando di condizioni meteorologiche o climatiche che lo pongono in condizioni di indebito vantaggio nei confronti degli animali
  5. Il cacciatore si applica per mantenere viva la tradizione della caccia, promuovendo una sana ed efficace
  6. educazione venatoria e il rispetto di quelle regole, anche non scritte, che la contraddistinguono

2 SICUREZZA 

  • Identifica sempre con certezza il bersaglio prima di sparare e lo fa solo se ragionevolmente certo di abbattere il selvatico senza procurargli inutili sofferenze
  • Il cacciatore non azzarda mai un tiro su un selvatico lontano o coperto dalla vegetazione
  • Rispetta la vita, non spara a un selvatico se non è certo di poterlo raccogliere
  • Non spara mai in direzione di ostacoli, strade, abitazioni e comunque mai se non è certo che il colpo vada verso una direzione di sicurezza

3 RISPETTO DELL’AMBIENTE

  • Non dimentica bossoli o altri rifiuti e quando abbandona il terreno di caccia lo lascia più pulito di quandovi è entrato
  • Il cacciatore tutela e vigila sull'ambiente naturale che lo ospita e non arreca disturbo alle attività degli agricoltori e degli allevatori
  • Il cacciatore rispetta il lavoro degli agricoltori italiani e li ringrazia per l'ospitalità
  • Non fuma dove potrebbe presentare il rischio di incendio e spegne sempre con cura mozziconi e fiammiferi.
  • Non accende fuochi, chiama il 1515 per segnalarli.

4 CORRETTO USO DELLE ARMI E NORME DI BUON COMPORTAMENTO

  • Aiuta sempre chiunque sia in difficoltà anche se questo significa interrompere la propria giornata di caccia
  • Maneggia i fucili e le armi da fuoco come se fossero sempre cariche
  • Prima di iniziare la caccia e ogni qualvolta ricarica l'arma controlla attentamente il fucile e pulisce l'interno delle canne
  • Quando è al coperto e quando attraversa una recinzione un fosso o una siepe, scarica l'arma e la mantiene aperta.
  • All'interno del veicolo mantiene l'arma in custodia
  • Ha cura del proprio cane, si preoccupa del suo benessere fisico e lo tratta come un amico
  • Non beve alcolici prima o durante la caccia.
  • È una persona responsabile
  • Non ricorre a sotterfugi o apparecchi elettronici proibiti per facilitare la cattura degli animali
  • Rispetta il carniere, non eccede oltre il consentito dalla legge
  • Non ostenta le sue prede in maniera eccessiva

Per contatti: Cabina di regia unitaria del mondo venatorio
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Scarica questo file (Decalogo del cacciatore-2.pdf)Il decalogo del cacciatore[Scarica il decalogo]04-08-2019

Legge di revisione normativa e di semplicazione 2019 - Modifiche alla L.R. N. 26/93.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Buongiorno,

 il 28 maggio scorso il Consiglio Regionale ha approvato la “Legge di revisione normativa e di semplificazione 2019” n. 9, pubblicata sul BURL – Supplemento n. 23- in data odierna, il cui art. 22 contiene una serie di modifiche e integrazioni alla l.r. 26/93.

Le modifiche, che hanno riguardato gli articoli 6, 7, 9, 10, 25, 27, 28, 33 e 44 della legge, sono particolarmente rilevanti, rispetto ai compiti e agli adempimenti d’ufficio, soprattutto per quanto concerne

l’art. 25 “Esercizio venatorio da appostamento fisso e temporaneo”, l’art. 27 “Zona Alpi”, comma 11,

l’art. 28 “Gestione programmata della caccia”, l’art. 33 “Criteri e modalità d’iscrizione”, comma 14 e

l’art. 44 “Licenza di porto di fucile per uso di caccia e abilitazione all’esercizio venatorio”.

Si ritiene utile pertanto trasmettere l'allegata tabella comparativa (allegato: DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019) che evidenzia le modificazioni/integrazioni rispetto alla pre-vigente versione della l.r. 26/93, i cui articoli di maggiore importanza per gli UTR sono evidenziati in campo giallo. 

Allegati:
Scarica questo file (DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019.pdf)DOCUMENTO SPEIGAZIONE LEGGE 2019[Tabella articoli modificati]01-08-2019
Scarica questo file (LEGGE N. 26 AGGIORNATA LUGLIO 2019.pdf)LEGGE N. 26 AGGIORNATA LUGLIO 2019[Legge originale]01-08-2019

DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2018 n. 104, RELATIVO ALLA ATTUAZIONE DELLA COSIDETTA "DIRETTIVA ARMI" CIRCOLARE INTERPRETATIVA DEL MINISTERO DEGLI INTERNI.

|
Scritto da Super User
Categoria:

Comunichiamo che è stata resa pubblica la circolare interpretativa del Ministero degli Interni in merito al Decreto di recepimento della “Direttiva Armi”- DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2018 n. 104, (V. ALLEGATI)

Qui di seguito riportiamo un sunto della normativa indicando le principali modifiche che riguardano il mondo venatorio: riduzione da 6 a 5 anni della durata di validità delle licenze di porto d’armi e uso sportivo. Per le licenze rilasciate fino al 14 settembre 2018 continua a valere la vecchia durata, fino al prossimo rinnovo. Rimane invece il limite di tre mesi per il certificato medico di idoneità per il rinnovo della licenza di porto di fucile per uso di caccia.

La necessaria certificazione dei requisiti psicofisici potrà essere rilasciata anche da singoli medici della Polizia di Stato, dei Vigili del fuoco o da medici militari in servizio permanente e in attività di servizio (per il semplice nulla osta alla detenzione anche pensionati) fuori dalle strutture di appartenenza.

È stata aumentata la capacità dei caricatori, che è stato uniformato al resto d’Europa portandoli da 5 a 10 colpi per le armi lunghe (20 per le armi corte). Scatta ora l’obbligo di denuncia se in possesso di caricatori con una capacità superiore. Attenzione: non ne è però consentito automaticamente l’uso a caccia.

Per quanto riguarda il numero delle armi da caccia detenibili, questo è rimasto invariato. Anche se il loro uso non è contemplato a caccia, ricordiamo che è stato raddoppiato (ora sono 12) il numero di armi sportive detenibili.

Non è stato introdotto il paventato obbligo di avvisare i propri conviventi maggiorenni di possedere o aver acquistato una nuova arma o addirittura richiesto la relativa licenza. Ricordiamo però che l'adempimento è già previsto dal 2010, ma non è mai divenuto operativo per la mancata emanazione del regolamento recante le modalità tecniche attuative.

Infine, per l’annosa questione dei motivi ostativi al rilascio del porto d’armi ex articolo 43 del Tulps. legata al riconoscimento o meno della intervenuta riabilitazione con la modifica introdotta si raggiunge un importante chiarimento, ovvero che se è intervenuta la riabilitazione, la domanda di rilascio o rinnovo del porto d’armi non può più essere automaticamente rigettata ma deve essere valutata la situazione personale del richiedente e la sua condotta nel periodo successivo alla riabilitazione stessa.

Allegati:
Scarica questo file (circolare interpretativa Mininterno.pdf)Circolare interpretativa Ministero[Circolare originale]20-09-2018
Scarica questo file (Gazzetta Ufficiale 8 settembre 2018.pdf)Gazzetta Ufficiale 8 settembre 2018[Pubblicazione nuova legge armi]20-09-2018

Corso per operatore abilitato al controllo degli ungulati.

|
Scritto da Super User
Categoria:

NUOVO CORSO

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 2 NOVEMBRE.

int nucleo e alpevet

La Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet.

Corso per operatore abilitato al controllo degli ungulati.

Il corso si terrà il 18 novembre 2019, alle ore 17:30.

Il corso si terrà presso la sede del nostro Nucleo Sita in:

Via Cadorna n° 12 (Centro Sacra Famiglia)

20013 - Magenta (MI)

Locandina Corso Controllo Ungulati MG

Aperte le iscrizioni online al seguente link:

CLICCA QUI 

per iscriverti al corso

Allegati:
Scarica questo file (Locandina Corso Controllo Ungulati_MG.jpg)Locandina corso[Corso controllo ungulati]19-10-2019

Corso per rilevatore biometrico.

|
Scritto da Super User
Categoria:

NUOVO ISCRIZIONI APERTE FINO AL 4 NOVEMBRE.

int nucleo e alpevet

La Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet.

ORGANIZZA

Corso per rilevatore biometrico

Il corso si terrà nei giorni 12,14,19,21, 28 novembre 2019.

dalle ore 20:30 alle ore 23:00

Il corso si terrà presso la sede del nostro Nucleo Sita in:

Via Cadorna n° 12 (Centro Sacra Famiglia)

20013 - Magenta (MI)

LocandinaCorsoRilevatoreBiometrico MG

Sono aperte le iscrizioni online al seguente link:

CLICCA QUI 

per iscriverti al corso

Allegati:
Scarica questo file (LocandinaCorsoRilevatoreBiometrico_MG.gif)Locandina corso[Corso rilevatore biometrico]19-10-2019

Corso di preparazione all'esame di abilitazione all'esercizio venatorio Zona Alpi edizione ottobre 2019.

Scaduto

|
Scritto da Super User
Categoria:

 Corso di preparazione all'abilitazione venatoria alla tipica fauna alpina

(Zona Alpi) edizione ottobre 2019.

int nucleo e alpevet

La Federcaccia Nucleo di Magenta "Eligio Colombo"

in collaborazione con lo Studio Associato AlpVet.

ORGANIZZA IL CORSO DI ABILITAZIONE VENATORIA ZONA ALPI.

(indispensabile per poter essere ammessi ai Comprensori Alpini)

Il corso si terrà nei giorni 24, 31 ottobre e il 5 novembre 2019.

dalle ore 20:30 alle ore 23:00

Il corso si terrà presso la sede del nostro Nucleo Sita in:

Via Cadorna n° 12 (Centro Sacra Famiglia)

20013 - Magenta (MI)

LocandinaCorsoTipicaMagenta 2019

Al termine del corso si svolgerà il colloquio orale integrativo per l'abilitazione venatoria in Zona Alpi, presso la commisione esaminatrice istituita presso UTR Città Metropolitana di Milano per conseguimento della certificazione valida a tutti gli effetti di legge per essere ammessi nei comprensori Alpini (ATTENZIONE: chi sceglie di cacciare nei Comprensori Alpini non potrà essere iscritto agli ATC pianura e collina e viceversa).

Chi fosse imteressato può effettuare l'iscizione online raggiungibile dal link iscrizione online posto di seguito.

APERTE LE ISCRIZIONI FINO AL GIORNO 21 OTTOBRE PER IL CORSO DI OTTOBRE 2019.

ISCRIVITI AL CORSO CON IL MODULO ONLINE

>CLICCA QUI<

 

 

Allegati:
Scarica questo file (loc zona alpi.jpg)Scarica locandina[locandina del corso tipica alpina ottobre 2019]08-10-2019